sabato 26 aprile 2008

La molesina è una spia russa...

Nessuno, e ripeto nessuno, nemmeno mia cugina Sara che conosce la verità, ha svelato l'arcano. Eppure mi ha promesso più di una volta di venire a commentare il mio blog!!!
Ebbene, dopo tante frasi al vento, ipotesi balorde e richieste in ginocchio ve lo dirò... La molesina è mia nonna!!!
Da sempre, fin dalle mie prime parole, mia mamma e mia zia mi insegnarono a chiamare la loro mamma "NONNA LUIGINA MOLESINA".
Non ho mai capito in realtà il perchè di questa cosa, e sinceramente se me l'hanno svelato non ne ricordo il motivo!
Ma perchè è apparso come sottotitolo del mio blog? Semplicemente un giorno mi ritrovo a chattare su Messenger con la mia cuginetta, quella poveretta che è stata per anni sotto le grinfie della molesina... (evitiamo per privacy i motivi familiari del caso).
Tra una frase e l'altra abbiamo concluso che la nostra cara nonnina... è una spia russa!
- Se suona il campanello LEI va ad aprire (che sia il suo o il mio poco le importa!)
- Se sente passi sulle scale, esce sul pianerottolo a vedere chi passa (an sito ti? pensava che fusse n'altro...) n'altro chi nonna??? abitiamo in sei in totale nello stabile, chi vuoi che passi per le scale?!?
- Magari una di queste volte in cui se ne esce con la testolina dalla porta mi chiede "Cossa gavevela to mama da osare ieri sera?" La classica risposta è: Non c'ero! oppure Stava solo ridendo... E con questo non che mia madre quando ride faccia un casino assordante...
- Stranamente lei sente ogni piccolo rumore insignificante della palazzina, credo forse anche le lucertole che si arrampicano all'esterno sui muri, ma ogni mattina o alla sera, l'edizione del TG5 me la ascolto sempre in DOLBY SURROUND da quanto tiene il volume alto della sua TV!!!
- Se apro il portone per uscire con la macchina ZAK! lei si precipita fuori! Cosa dice vi domanderete voi? ebbene le sue parole sono: Pensavo che un ladro te portasse via la macchina!!! E io, giacca e cravatta, sceso apposta in punta di piedi dalle scale per non farmi sentire, alzo gli occhi al cielo e sospiro "no nonna, sono io a tirare fuori la macchina dal garage!!!" e allora lei rincalza "Dove veto de belo? dala Morosetta?" allora mi girano i 5 minuti... NONNA HO LA DIVISA, STO USCENDO CON LA MACCHINA, FORSE VADO A LAVORARE!!! e lei "an si? bravo ciò, va pian par la strada che ghe i vigili..."
Quindi lancio un appello a mia cugina Sara e la invito a cominciare a scrivere le prime memorie sulla MOLESINA... sto contattando qualche editore che possa essere interessato alla pubblicazione del romanzo-verità più esilarante della storia!
Ed ora... attendo novità per la frase messa oggi... tranne da quell'unica persona che già sa, e che prego di tenere "il post" chiuso :)
Alla prossima...
Pier

3 commenti:

Federica ha detto...

Mi sa che tutte le nonne sono un po' spie russe... o per lo meno lo è anche la mia!!
Fa tutto quello che fa la tua, ma in più nega qualsiasi cosa in una maniera estremamente veritiera: "Io? io non ti ho mai detto quello!!" (e preciso che non è la memoria a far brutti scherzi!)

Teddymorsicchio ha detto...

Ora ho capito! pure io mi chiedevo quale fosse il significato..Ciao! Patty

Paolo ha detto...

Secondo me è un atteggiamento geneticamente insito nelle persone di una certa età.
I miei vicini passano la vita alla finestra...a qualsiasi ora del giorno e della notte io rientri, alzo lo sguardo e me li ritrovo ad lì!